Mostra “Lei ed Io” di Nina Baratta e Lorenza Fruci

 

LEI ED IO

 

DIECI STORIE DI VITA, DIECI RITRATTI FOTOGRAFICI, DIECI INTERVISTE E

UNA RICERCA DURATA UN ANNO

 

di

Nina Baratta e Lorenza Fruci

 

Curatore Francesco Pontorno

Giovedì 10 Dicembre 2015 ore 18,00

Associazione AOCF 58 via Flaminia 58 Roma

 

 

La fotografa Nina Baratta, insieme alla scrittrice Lorenza Fruci, dopo un anno di ricerca dedicato ad indagare il rapporto che le donne hanno con la loro “femminilità” presentano la mostra “LEI ED IO. DIECI STORIE DI VITA, DIECI RITRATTI FOTOGRAFICI, DIECI INTERVISTE E UNA RICERCA DURATA UN ANNO”.

In mostra le fotografie di Nina Baratta che ritraggono la ballerina Ivana Gattei, l’imprenditrice Kiersten Pilar Miller, la pole dancer Sara Brilli, la sceneggiatrice Angelica Gallo, la showgirl Aurora Staltieri in arte Marilyn Stal, l’attrice Valeria Contadino, la doula Martina Rinaldi, l’artista Viviana Mauriello, la fotografa Margherita Figurelli, le estetiste Teresa Librico e Martina Campanella. Ad accompagnare i “ritratti fotografici” delle protagoniste di questa mostra, i “ritratti a parole” della scrittrice Lorenza Fruci che potranno essere ascoltati grazie alla tecnologia del QR Code (codice QR) che, tramite la lettura di un telefono cellulare o di uno smartphone, permetterà ai visitatori della mostra di ascoltare le storie delle protagoniste fotografate. Le voci registrate sono delle attrici Letizia Dalla Nora e Carmela Ricci.

Marilyn Stal vista da Nina Baratta

Nella foto Marilyn Stal

L’appuntamento per il vernissage della mostra è per Giovedì 10 Dicembre 2015 alle ore 18,00 presso l’Associazione AOCF 58 in via Flaminia 58 a Roma, durante il quale si svolgerà una performance/reading che metterà in scena le storie delle donne protagoniste della mostra. Il curatore della mostra è Francesco Pontorno.

Il progetto

“Lei ed io” è un progetto nato dall’idea della fotografa Nina Baratta per indagare il rapporto che le donne hanno con la propria femminilità e per capire quanto la percezione del proprio corpo possa essere influenzata dalla società, dalla famiglia, dal lavoro. “Lei” è la femminilità ed “io” è ogni “donna” e, per rappresentare tutte le sfaccettature di questo rapporto, Nina ha pensato di coinvolgere anche la scrittrice Lorenza Fruci per affiancare ai suoi ritratti “per immagini” anche dei ritratti “a parole”.

Tutte le donne protagoniste di questo progetto sono state invitate a raccontare la loro storia attraverso una chiacchierata conoscitiva, seguita da un’intervista di 20 domande uguali per tutte. I singoli incontri con ognuna di loro hanno fornito il materiale per il ritratto a parole di Lorenza Fruci e per ispirare la fotografia di Nina Baratta, scattata in un secondo momento.

La commistione dei differenti linguaggi della fotografia e della scrittura hanno permesso al progetto “Lei ed io” di dare vita alla mostra “LEI ED IO. DIECI STORIE DI VITA, DIECI RITRATTI FOTOGRAFICI, DIECI INTERVISTE E UNA RICERCA DURATA UN ANNO” presso l’associazione AOCF 58, al libro “Lei ed io. Ritratti a parole e immagini della femminilità” edito Cultura e dintorni e a successivi reading/perfomance teatrali.

Il libro “Lei ed io. Ritratti a parole e immagini della femminilità”

Il libro “Lei ed io. Ritratti a parole e immagini della femminilità” edito dalla casa editrice Cultura e dintorni raccoglie l’intera ricerca svolta dalle due autrici del progetto. Nel volume sono pubblicate tutte le fotografie scattate da Nina Baratta e tutti i testi elaborati da Lorenza Fruci comprensivi delle interviste fatte alle protagoniste che non sono presenti in mostra. L’introduzione e la prefazione sono a firma di grandi professionalità del mondo dell’arte e della cultura: Michele Trimarchi, Francesco Pontorno (uniche voci maschili fuori dal coro femminile dell’intero progetto che ha uno sguardo femminile sul mondo femminile) e Giusy Emiliano. Nel libro sono presenti anche inedite foto di backstage. Il libro sarà acquistabile durante il vernissage della mostra, sul sito della casa editrice www.culturaedintorni.it, sui siti www.ibs.it e www.amazon.it, e nel circuito delle librerie Feltrinelli.

Casa editrice Cultura e dintorni

La casa editrice Cultura e dintorni, piccola realtà editoriale indipendente nata nel 2011, ha nel proprio DNA l’amore per la cultura e persegue l’ambizioso obiettivo di diventare strumento di ricerca, analisi e approfondimento in ambito culturale, inteso nel suo senso più lato, tutto da scoprire e riscoprire. Ad oggi ha al suo attivo oltre trenta volumi pubblicati suddivisi nelle diverse collane di narrativa, poesia, saggistica e manualistica. I libri sono distribuiti su scala nazionale e, in particolare, nel circuito delle librerie Feltrinelli che garantiscono agli stessi una notevole visibilità. I volumi sono disponibili, e ordinabili, su www.culturaedintorni.it (vedi voci “Catalogo” e “Acquisti) e sui principali motori di ricerca quali www.ibs.it e www.amazon.it che ne incentivano notevolmente la diffusione e la visibilità. Oltre alla produzione libraria (per ulteriori dettagli e approfondimenti si rimanda al sito della casa editrice www.culturaedintorni.it) Cultura e dintorni Editore pubblica, sempre in versione cartacea, anche il periodico bimestrale di informazione culturale “Cultura e dintorni” distribuito anch’esso su scala nazionale e, in particolare, nel circuito delle librerie Feltrinelli. Il periodico culturale “Cultura e dintorni” rappresenta la più chiara e tangibile testimonianza dello sforzo compiuto dalla stessa casa editrice di diventare una sorta di laboratorio permanente capace di promuovere la Cultura e l’Arte in tutte le loro forme ed espressioni. La rivista può contare infatti su un autorevole Comitato Scientifico composto attualmente da 46 persone (tra cui giornalisti, critici letterari, docenti universitari e di Scuola Media Superiore, storici dell’arte, architetti, ricercatori, ingegneri, sociologi, psicologi, psicoterapeuti, registi e attori teatrali) e da un altrettanto più che qualificato Comitato di Redazione composto da 54 persone. Per info scrivere a: redazione@culturaedintorni.it

La mostra

La mostra sarà visitabile fino al 23 Dicembre 2015. Per info telefonare al numero 06 3200317. L’AOCF 58 è costituita da un gruppo di artisti e architetti, attualmente sette che, oltre alla normale attività di atelier, autogestiscono uno spazio comune dedicato a mostre, installazioni ed eventi.

Sponsor tecnici

Il progetto e la mostra si avvalgono di vari sponsor tecnici che sono: la società di video e dirette streaming Cleverage, il negozio punto di incontro per gravidanza, allattamento e maternità The Milk Bar, il centro estetico Ben’es, il locale Flapper, la scuola di pole dance ROMA Pole Dance School, il sito dedicato alla nascita e alla maternità www.salagadoula.com, la webzine www.lazibaldina.com e il sito dell’artista www.vivianamauriello.com.

logoLOGOTHEMILKBAR

logo ben'es

Flapper logo

pole_dance_school_roma

TAGS

29 novembre 2015: le WIR unite contro la violenza sulle donne

Si avvicina la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne e noi Women in Run faremo di nuovo branco per sostenere questa causa che tanto ci sta a cuore correndo insieme il giorno 29 Novembre 2015 in tante città di Italia. Sosterremo anche un importante progetto in partnership con gli amici di Action Aid attraverso una donazione libera da fare direttamente on line sulla home page del sito www.womeninrun.it. Tale donazione andrà a favore del progetto “Nei Panni dell’Altra” che ha lo scopo di combattere gli stereotipi di genere attraverso la diffusione di un kit ludico-didattico all’interno di scuole primarie e secondarie. L’obiettivo che ci siamo prefissati insieme agli amici di Action Aid è quello di raccogliere dai 5.000€ ai 10.000€ per poter vedere realizzato questo progetto in varie scuole di diverse città d’Italia. Una volta donato riceverete una mail di conferma che dovrete girare a info@womeninrun.it mettendo nell’oggetto donazione Nei Panni dell’Altra città di Roma. Quest’anno il dress code prevede che ognuna di voi amiche indossi qualcosa di FUCSIA (preferibilmente una maglietta o felpa) mentre per gli ometti il colore sarà il ROSSO. Per chiunque di voi volesse stampare il logo sulla maglietta ecco il file del logo in formato png.

Per sapere quali sono le città che partecipano alla corsa-evento linkare QUI.

Per quanto riguarda le Women in Run Roma: ci ritroveremo a Piazza di Siena (Villa Borghese) alle ore 10:00. Il percorso sarà di 5 KM tutto interno a Villa Borghese e sarà una corsa/camminata accessibile a tutti.

LOCANDINA

L’evento di Roma ha il patrocinio di CICAS Impresa Donna (confederazione di PMI in rosa) e ha come media partner La Zibaldina. Si accettano proposte di partnership in linea con la nostra mission (scrivere a redazione@lazibaldina.com).

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulla pagina fb del gruppo, oltre che nell’evento fb.

Unitevi a noi e aiutateci a sostenere il nostro messaggio!

TAGS

Women in Run e ActionAid insieme nella corsa “Giro dei Ponti”

Women in Run e ActionAid insieme nella corsa “Giro dei Ponti” aRoma 3 Giugno 2015 ore 21,00 Lungo Tevere

WOMEN IN RUN ActionAid correranno insieme il “Giro dei Ponti” Mercoledì 3 Giugno alle ore 21 a Roma a sostegno del progetto “Nei panni dell’Altra” nell’ambito dell’importante evento sportivo Golden Gala. Si tratta di una corsa notturna aperta a tutti che, passando per i Ponti illuminati del Lungo Tevere nella zona del Foro Italico si vestirà di una valenza ancor più affascinante grazie alla presenza del gruppo delle WOMEN IN RUNunite nella corsa per combattere la violenza di genere. Per questo grande evento ci sarà in trasferta nella capitale anche l’ideatrice del gruppo Jennifer Isella.

L’obiettivo di WOMEN IN RUN è quello di creare gruppi di allenamento che siano seguiti da un coach in modo totalmente gratuito. Il tema della sicurezza è centrale all’interno del progetto soprattutto dopo gli ultimi tristi avvenimenti di violenza nei confronti di donne runner. WOMEN IN RUN mira infatti a combattere la violenza sulle donne attraverso la passione per la corsa. Aiuta a creare network di donne runner attraverso i numerosi eventi organizzati sul territorio per agevolare a trovare compagne di corsa per praticare lo sport in totale sicurezza e non avere paura.

L’appuntamento per tutte le WOMEN IN RUN per il “Giro dei Ponti” è tra le ore 18,00 e le ore 19,00 allo stand di ActionAid presso il Villaggio del Golden Gala allo Stadio dei Marmi. Le WOMEN IN RUN saranno in testa alla corsa che sarà una non competitiva di 5 KM. La referente per il gruppo romano WOMEN IN RUN ROMA è Lorenza Fruci, giornalista e co-presidente Impresa Donna CICAS.

Il progetto supportato: “Nei Panni dell’Altra”

Women in Run ha deciso di sostenere il lavoro di ActionAid per i diritti delle donne e in particolare il progetto “Nei Panni dell’Altra”: un kit ludico-didattico per le scuole sui diritti delle donne e contro gli stereotipi di genere. Il Kit vuole far riflettere i ragazzi tra i 12 e i 15 anni sui ruoli che ci si aspetta si svolgano nella società e nella famiglia e se questi siano il frutto di scelte libere o condizionate dagli stereotipi, impliciti ed espliciti, che limitano ancora il raggiungimento dell’uguaglianza di genere.  “Nei Panni dell’Altra” è un percorso contro gli stereotipi di genere pensato per presentare questa tematica in maniera interattiva e stimolante ai ragazzi delle scuole. Secondo le Nazioni Unite, proprio in Italia gli stereotipi di genere sono la causa culturale delle disuguaglianze tra donne e uomini in tutti gli ambiti della vita, sia pubblica sia privata: dalla violenza alla scarsa presenza di donne ai vertici aziendali, dal carico sproporzionato del lavoro di cura all’accesso alle cariche politiche. Agire sui fattori culturali e sociali all’origine di tali discriminazioni è fondamentale per la promozione dei diritti delle donne e dell’uguaglianza di genere. Crediamo quindi che la scuola sia attore protagonista di tale cambiamento, formando quelli che saranno i cittadini del futuro. Per sostenere il progetto sarà possibile fare delle donazioni a questo LINK.

fb https://www.facebook.com/pages/Women-in-Run-Roma/1047261838632425

twitter #womeninrunroma ‪#‎womeninrun

 

TAGS

Mamme in Azione: aperitivi per mamme imprenditrici & creative

MAMME IN AZIONE è una nuova iniziativa di Baby Shower Planner che è partita  a Gennaio 2014, a Roma e consiste in un ciclo di eventi, tutti al femminile, dedicati a Donne & Lavoro.

Mamme, Amiche, Professioniste, Imprenditrici, donne in attesa di reinserirsi nel mercato del lavoro, hanno finalmente l’opportunità di incontrarsi in uno spazio dedicato per conoscersi e farsi conoscere, bere un aperitivo insieme, raccontare la propria esperienza professionale, esporre le proprie idee e i propri progetti, generare nuovi contatti, creare nuove sinergie, in due parole per “FARE RETE”.

Dopo molti anni passati a stretto contatto con le mamme ci siamo rese conto di quanto sia importante oggi per le donne reinserirsi nel mondo del lavoro dopo il periodo di maternità e di quanto questo sia, al tempo stesso, molto difficile.

Dopo la nascita del primo figlio infatti una donna su tre abbandona il lavoro e molte donne sono costrette a reinventarsi una professione, a creare una nuova attività. Alcune di loro ci riescono, unendosi ad altre donne, grazie alla rete e mettendo in atto idee vincenti o dedicandosi alle proprie passioni. Ed è proprio di queste donne che vogliamo parlare, perché l’unione fa la forza e perché da una passione spesso può nascere una nuova attività imprenditoriale.

I nostri “Aperi-Creativi” si terranno una volta al mese in diverse location romane e saranno strutturati in un momento di accoglienza e conoscenza, dove le donne, in compagnia di un buon vino, avranno la possibilità di conoscersi, condividere le proprie esperienze e i propri sogni, raccontare la propria idea vincente e in un momento dedicato allo spazio espositivo. Donne “creative” interessate potranno esporre i propri lavori: borse, gioielli, vestiti, dolci, mobili e tutto quello che si può realizzare in modo artigianale.

Per informazioni, per raccontare la tua storia imprenditoriale o per prenotarsi come “CREATIVA”, scrivere a: mammeinazione@babyshowerplanner.it

Prossimo appuntamento:  16 Aprile 2015 ore 19.00 al Wine Bar di Trimani.

 

TAGS

“Women in Run Roma” sostiene la campagna Pangea #maipiuinvisibile

8 marzo 2015 WOMEN in RUN ROMA ore 10,00 Circo Massimo

“Women in Run Roma” organizza per l’8 Marzo un allenamento di gruppo solidale per urlare “NO alla violenza sulle donne”. Si tratta di un evento che si terrà in varie città d’Italia ed avrà come colore simbolo il rosso, che è anche il colore simbolo della lotta alla violenza di genere. Perciò l’unica richiesta sarà quella di indossare qualcosa di rosso. “Women in Run” è una comunità nata sul web grazie all’iniziativa di Jennifer Isella, giovane runner, che ha pensato di favorire la condivisione della passione per la corsa tra donne attraverso una pagina fb dedicata ad allenamenti running al femminile con l’aiuto di un coach qualificato e in compagnia di tante amiche. La sua iniziativa è nata anche come risposta all’aggressione subita dalla runner Ivana Di Martino il 29 ottobre 2014 lungo il Naviglio a Milano.

“Women in Run Roma” è promosso dalla webzine La Zibaldina e la referente è la giornalista Lorenza Fruci. L’appuntamento è per le ore 10,00 al Circo Massimo, ingresso Via dei Cerchi (raggiungibile con la Metro B fermata Circo Massimo).

L’allenamento di gruppo prevede: un riscaldamento/circuito e una corsa/camminata di 2/5 km. L’allenamento è pensato sia per chi è allenato che per chi non lo è. Pur rivolgendosi in primis alle donne la partecipazione è aperta anche agli uomini in qualità di supporter. Le mamme possono portare i loro bambini. Si tratta di un evento gratuito e tutti sono invitati a partecipare anche solo in veste di sostenitori dell’iniziativa! Unica raccomandazione: portare o indossare qualcosa di ROSSO come simbolo di lotta alla violenza sulle donne. Il coach che allenerà il gruppo è l’istruttrice e personal trainer Sabrina Fruci. Il fotografo ufficiale volontario dell’evento è Franco Menenti.

“Women in Run Roma” sostiene il progetto #maipiuinvisibile di Fondazione Pangea, campagna itinerante di sensibilizzazione e raccolta fondi contro la violenza domestica con SMS solidale al numero 45591 per impedire la chiusura di 5 Centri Antiviolenza nel Sud Italia e per diffondere la conoscenza dei meccanismi della violenza domestica nei confronti delle donne. Dal 5 al 19 marzo 2015 è possibile donare 1 euro con un SMS solidale al numero 45591, oppure 2 o 5 euro da rete fissa.

Impresa Donna Cicas (Confederazione Imprenditori Commercianti, Artigiani, Turismo e Servizi) è partner della “Women in Run Roma”.

facebook

twitter: ‪#‎womeninrun #ilbrancosiamonoi #maipiuinvisibile

TAGS

8 Marzo: “Women in Run Roma”

“Women in Run Roma” ore 10,00 Circo Massimo

“Women in Run Roma” organizza per l’8 Marzo un allenamento di gruppo solidale per urlare “NO alla violenza sulle donne”. Si tratta di un evento che si terrà in varie città d’Italia ed avrà come colore simbolo il rosso, che è anche il colore simbolo della lotta alla violenza di genere. Perciò l’unica richiesta sarà quella di indossare qualcosa di rosso.

“Women in Run” è una comunità nata sul web grazie all’iniziativa di Jennifer Isella, giovane runner, che ha pensato di favorire la condivisione della passione per la corsa tra donne attraverso una pagina fb dedicata ad allenamenti running al femminile con l’aiuto di un coach qualificato e in compagnia di tante amiche. La sua iniziativa è nata anche come risposta all’aggressione subita dalla runner Ivana Di Martino il 29 ottobre 2014 lungo il Naviglio a Milano.

“Women in Run Roma” è promosso dalla webzine La Zibaldina e la referente è la giornalista Lorenza FruciL’appuntamento è per le ore 10,00 al Circo Massimo, ingresso Via dei Cerchi (raggiungibile con la Metro B fermata Circo Massimo). L’allenamento di gruppo prevede: un riscaldamento/circuito e una corsa/camminata di 2/5 km. L’allenamento è pensato sia per chi è allenato che per chi non lo è. Pur rivolgendosi in primis alle donne la partecipazione è aperta anche agli uomini in qualità di supporter. Le mamme possono portare i loro bambini. Si tratta di un evento gratuito e tutti sono invitati a partecipare anche solo in veste di sostenitori dell’iniziativa! Unica raccomandazione: portare o indossare qualcosa di ROSSO come simbolo di lotta alla violenza sulle donne.

Il coach che allenerà il gruppo è l’istruttrice e personal trainer Sabrina Fruci.

Il fotografo ufficiale volontario dell’evento è Franco Menenti.

Impresa Donna Cicas (Confederazione Imprenditori Commercianti, Artigiani, Turismo e Servizi) è partner della “Women in Run Roma”. 

facebook

twitter: #womeninrun #ilbrancosiamonoi

Per info redazione@lazibaldina.com

TAGS

Il “vademecum della ragazza tosta”!

Nel nuovo appuntamento della video rubrica di Lorenza Fruci “Ragazze toste” troverai l’indispensabile “vademecum della ragazza tosta”!

 

Per commenti e suggerimenti redazione@lazibaldina.com

TAGS

Il pancione di Anna Foglietta, “Noi e la Giulia”

Qualche giorno fa, navigando sul web, sono capitata su un post di Edoardo Leo pubblicato sul suo profilo fb personale che vorrei riproporvi. Il 19 febbraio uscirà al cinema il suo film “Noi e la Giulia” tratto dal libro “Giulia 1300 e altri miracoli” e nel suo post, che è una LETTERA AI LETTORI di “Giulia 1300 e altri miracoli” DI FABIO BARTOLOMEI ed è intitolato “MA IL LIBRO E’ TUTTA UN’ALTRA COSA”, Leo sottolinea come il suo film non sia “tratto” ma “ispirato” dal libro. E se ne prende tutte le responsabilità, anticipatamente, prima che tutti coloro che andranno a vedere il film diranno appunto “ma il libro è un’altra cosa”. E spiega come, nel realizzare il film di cui è sceneggiatore, regista e attore, per motivi cinematografici i personaggi siano cambiati dalla loro descrizione del libro. Tra questi ce n’è uno che merita una particolare attenzione, quello di Elisa interpretato da Anna Foglietta, a proposito del quale Leo scrive: “Quando le ho offerto il ruolo mi ha detto “Edo quando giri sarò al settimo mese di gravidanza”. Buio. E adesso? Cambiamo attrice? Poi stranamente, mi è sembrata una grande occasione per arricchire lo script e ho riscritto Elisa per lei. Rispettandone il cuore. Ma facendola mia. E in più mi sembrava una bella cosa quella di far diventare la sua vera gravidanza un’opportunità e non un ostacolo che le avrebbe fatto perdere il lavoro. E questo per tutta la storia”. E’ proprio questo il passaggio interessante del suo post che mi ha spinta a scriverne. Leo pone l’attenzione sulla questione della gravidanza come ostacolo, così come è considerata nella maggior parte dei casi nel mondo del lavoro, e racconta di come l’ha trasformata in una opportunità.

10903910_759557714139580_8501000493312178012_o

Evidenziare questa sua sensibilità mi è sembrata una buona occasione per tornare a parlare di questo tema sempre attuale che in molti casi porta la donna a dover fare aut aut tra maternità e lavoro. Non tutti i registi avrebbero reagito infatti alla maniera di Leo, così come non tutti i produttori gli avrebbero lasciato modificare la sceneggiatura. Eppure il caso di “Noi e la Giulia” e la storia di Anna Foglietta ci dimostrano che qualche volta le cose possono anche andare diversamente e cioè dalla parte delle donne. Un piccolo segnale di attenzione nei confronti del nostro sesso che, quando viene da un uomo, è sempre più significativo perché la condizione della donna migliorerà concretamente solo quando anche gli uomini, invece di ostacolarci, ci affiancheranno nel cammino verso il cambiamento di una società che rispetti anche i tempi e le esigenze del femminile.

10444640_759559844139367_6503987668388764445_n

Questo spaccato di “cinema verità” è parte di una commedia i cui protagonisti sono Diego (Luca Argentero), Fausto (Edoardo Leo) e Claudio (Stefano Fresi), tre quarantenni insoddisfatti e in fuga dalla città e dalle proprie vite, che da perfetti sconosciuti si ritrovano uniti nell’impresa di aprire un agriturismo. A loro si unirà Sergio (Claudio Amendola), un cinquantenne invasato e fuori tempo massimo, ed Elisa (Anna Foglietta appunto), una giovane donna incinta decisamente fuori di testa. Ad ostacolare il loro sogno arriverà Vito (Carlo Buccirosso), un curioso camorrista venuto a chiedere il pizzo alla guida di una vecchia Giulia 1300. Questa minaccia li costringerà a ribellarsi ad un sopruso in maniera rocambolesca…

10933871_757562561005762_3940404807997139815_n

Il film ruota intorno al concetto di “pianoB”, la scelta di vita alternativa al “pianoA”, che con ironia e leggerezza ci fa riflettere su quello che avremmo voluto fare e non abbiamo fatto…  ma che magari siamo ancora in tempo per fare.

Il film è stato prodotto da Lucisano e sarà in sala dal 19 febbraio 2015 con Warner Bros. Pictures.

noi-e-la-giulia-poster-717x1024

 

TAGS

La video-rubrica “Ragazze toste”. TEST: Sei una brava ragazza?

PUNTATA 4


TEST: Sei una brava ragazza?


Ti hanno cresciuta come una brava ragazza? Rispondi alle 3 domande del test della rubrica “Ragazze toste” di Lorenza Fruci per scoprirlo.

 

Per informazioni, commenti e suggerimenti redazione@lazibaldina.com.


Per rivedere le altre puntate: LINK

 

TAGS

La video-rubrica “Ragazze toste”: 3 libri per ragazze toste

PUNTATA 3


3 libri per ragazze toste


Quali libri leggono le ragazze toste? Scoprilo in questo nuovo appuntamento della video rubrica “Ragazze Toste” di Lorenza Fruci dedicato ai consigli di lettura.

 

Per informazioni, commenti e suggerimenti redazione@lazibaldina.com.

Per rivedere le altre puntate: LINK

 

TAGS